• Vai al contenuto
  • Tutte le attività di Natoduevolte

    1. Nella puntata delle iene andata in onda ieri, abbiamo sentito parlare di un personaggio di spicco per la comunicazione attraverso Instagram, parliamo di Mirko Scarcella, che dopo il numeroso spazio pubblicitario attraverso le più importanti testate giornalistiche, lo hanno reso il guru di instagram, poi soprannominato il guru di Indiagram. Sta di fatto, che grazie alla pubblicità ricevuta dalla tv e dai giornali, questo signore, è etichettato come personaggio affidabile e serio, da molti utenti truffati. Mirko Scarcella "guru di Instagram", veniva apparentemente visto come un genio dei social, e prometteva dietro lauti compensi, di cambiare la tua vita, tramite ingrementazione di followers su instagram, e con un contratto di 8 mila euro al mese, saresti potuto diventare come Gianluca Vacchi. Seguiva il motto di Confucio: "Fai quello che ami, e non lavorerai un solo giorno nella tua vita". Gaston Zama racconta i retroscena e tutti quelli che sarebbero i suoi trucchi. Insomma dietro tutto quello che dice, non è tutto oro, e il servzio de Le Iene (che continua il prossimo martedì) ci ha dato la conferma. Mirko Scarcella dopo il servizio delle iene, viene inondato di offese, nel suo profilo Instagram, e successivamente crea una storia, dichiarando guerra alle iene. Vi lascio il video completo del servizio andato in onda il 16 giugno 2020
    2. Parliamo della versione 4.1.0.12. Manycam è il software migliore che abbia mai usato, perchè ti permette di dare uno stile alla tua cam come meglio preferisci, ma aimè alcuni siti web come chat e social non permettono l'uso di cam che non siano di default in uso nel tuo pc, e questo succede, perchè il webmaster del sito modifica l'accesso ai nomi dei più famosi software di cam editor, tra questi spunta anche Manycam. Ma noi abbiamo la soluzione, per prima cosa scarica la versione 4.1.0.12, cercala online su google, come metodo di ricerca puoi usare Manycam 4.1.0.12 download, una volta scaricato il programma, e una volta aperto clicca su, Manycam, è un pulsantino che si trova in alto a destra, dovrebbe essere di colore arancione chiaro. Si aprirà un menu a tendina e dovrai selezionare la voce impostazioni, da qui dovrai modificare la voce: (Nome comune della webcam virtuale). Ora cambia il nome che trovi con quello che vuoi, e sarai libero di usare il programma dove vuoi, e nessun webmaster potrà inpedirti di usare effetti alla tua cam. Ricordati che se userai ad esempio una chat, seleziona la cam che hai appena creato, dovrai andare in impostazioni e selezionare il nome che hai scelto, nel mio caso (Facechat). Con questo è tutto, divertiti con la tua nuova scoperta, se hai suggerimenti o dubbi in merito, scrivi sotto il post, a presto.
    3. Cos’è il narcisismo patologico La parola “narcisismo” proviene dal mito greco di Narciso. Secondo il mito, Narciso era un bel giovane che rifiutò l’amore della ninfa Eco. Come punizione, fu destinato a innamorarsi della propria immagine riflessa nell’acqua. Incapace di consumare il suo amore, Narciso “rivolge lo sguardo rapito nello specchio d’acqua, ora dopo ora”. Infine viene mutato in un fiore che porta ancora oggi il suo nome, appunto il narciso. Il concetto di eccessivo amor proprio è stato riconosciuto e preso in esame nel corso della storia, ma solo in tempi recenti è stato definito in termini psicologici. Oggi il narcisismo, e più in particolare il quadro di disturbo narcisistico della personalità, viene definito come una struttura di personalità molto complessa. Il soggetto che ne soffre sviluppa una vera e propria sorta di fissazione per l’immagine che rimanda agli altri. Presta infatti enorme attenzione a quelli che sono i feedback su di essa da parte delle persone con cui il narcisista intesse relazioni più o meno strette. Dalla normalità alla patologia narcisistica Il narcisismo è un tratto della personalità che può essere considerato, entro certi limiti, uno stato assolutamente fisiologico. Per certi aspetti è anche funzionale in alcuni contesti della vita quotidiana. Tuttavia, se quest’atteggiamento psicologico interferisce seriamente con i rapporti interpersonali, gli impegni quotidiani e la qualità della vita, può assumere proporzioni tipiche del narcisismo patologico. In psicopatologia, all’interno del Manuale Diagnostico Statistico (DSM-5), il quadro narcisistico è indicato tra i disturbi di personalità. Le persone che presentano queste caratteristiche, possono tendere a lodare esageratamente le proprie capacità. Pongono se stessi al centro esclusivo e preminente del proprio interesse e diventano così l’oggetto di una compiaciuta ammirazione. Caratteristiche e sintomi della patologia narcisistica I soggetti che manifestano narcisismo patologico sono tendenzialmente assorbiti da fantasie di grandiosità e successo illimitato. Spesso manifestano un bisogno quasi esibizionistico di attenzione e di ammirazione da parte degli altri. Inoltre, queste persone sono incapaci di riconoscere e percepire sia le valutazioni che i sentimenti degli altri (lettura della mente altrui e empatia). Tendono a sfruttare il prossimo per raggiungere i propri scopi, così come a disprezzare il valore dell’operato altrui. Forse, la caratteristica peculiare del narcisismo patologico è proprio la mancanza di empatia. Da questa deriva la convinzione che le proprie esigenze vengano prima di ogni altra cosa. I narcisisti sostengono, inoltre, che il loro modo di vedere le cose sia l’unico giusto universalmente. La sofferenza dietro la maschera narcisistica Dietro questa maschera, però, il narcisista patologico presenta solitamente una fragile autostima che lo rende vulnerabile a quelle che lui percepisce come critiche. Spesso, i narcisisti credono infatti che gli altri li invidino, ma sono ipersensibili alle critiche, ai fallimenti o alle sconfitte. Alla dimensione rappresentata dalla tendenza alla grandiosità, unicità e superiorità, si contrappongono, quindi, sentimenti di inferiorità, fragilità, vulnerabilità e paura del confronto. Quando si trovano di fronte all’incapacità di soddisfare l’elevata opinione che essi hanno di sé, i narcisisti possono arrabbiarsi. Talvolta sviluppano attacchi di panico, si deprimono profondamente o, addirittura, possono tentare azioni autolesive. E’ solitamente questo il momento in cui solitamente giunge all’attenzione di un clinico (vengono riportate sintomatologie legate all’ansia, alla depressione, alle preoccupazioni eccessive). Le caratteristiche più tipiche, riportate ai clinici, sono infatti senso di vuoto e di insoddisfazione, depressione o ipomania, ideazione suicidaria, derealizzazione, disforia. L’impatto del narcisismo patologico può essere significativo in molti settori della vita, come le relazioni, il lavoro, la scuola: è ovvio che le conseguenze dei comportamenti del narcisista possano rivestire un ruolo centrale anche nel lavoro psicoterapeutico, in cui si instaura una relazione d’attaccamento per eccellenza. Cause del narcisismo patologico Le cause del narcisismo patologico non sono definite in maniera chiara e univoca. Spesso, questo quadro risulta dalla combinazione di più fattori, sociali e biologici che intervengono nel corso dello sviluppo dell’individuo. In particolare, lo sviluppo del disturbo può essere favorito dalla crescita in un ambiente familiare invalidante, caratterizzato da un’inibizione comportamentale da parte di due genitori iperesigenti. Il disturbo narcisistico di personalità (o l’elevato narcisismo in generale) può risultare anche dalla crescita in un ambiente familiare incapace di fornire al bambino le necessarie attenzioni emotive e le conseguenti soddisfazioni dei suoi bisogni. Con il tempo, in risposta a tale atteggiamento, il soggetto risolverebbe la continua minaccia alla propria autostima, sviluppando una sorta di senso di superiorità. Narcisismo patologico e relazioni sentimentali La scarsa empatia del narcisista patologico, diventa centrale nelle relazioni, soprattutto sentimentali. Dall’esterno la persona con elevati livelli di narcisismo sembra “la persona ideale”, quella che tutti sognano, inserita molto bene a livello sociale e professionale. Solitamente è abile nell’apparire per quello che non è, prima forma di manipolazione che mette in atto. E’ spesso molto dotato a livello intellettuale e appare molto sicuro di sé, anche se ha bisogno di nutrire costantemente la propria autostima. In realtà, infatti, il mondo interiore del narcisista è caratterizzato da un grande vuoto, gli sono spesso mancate le gratificazioni da parte della madre. Chi soffre di narcisismo patologico ha subito dei traumi nelle relazioni di attaccamento, non è stato protetto, né gli sono state fornite delle regole (è stato spesso un bambino che ha dovuto diventare adulto molto velocemente, almeno nel contesto familiare). Una volta divenuto adulto, deve tenere sotto controllo gli altri, il mondo che lo circonda. Quando predomina il narcisismo patologico l’altro non esiste, e tutti i tentativi che il partner farà per cercare di cambiare la persona saranno inutili. Il narcisista è infatti insensibile alla sofferenza altrui, non è empatico e non sa provare sentimenti, anche se fa di tutto per apparire una persona sensibile ed empatica. Le fasi della relazione con i narcisisti In particolare, si possono identificare tre fasi nella relazione con il partner: Fase 1 – Seduzione Colui che presenta alti livelli di narcisismo mostra il meglio di sé. In questo momento, presta molta attenzione a mostrare un falso sé, mentendo, recitando una specie di ruolo. L’obiettivo è che l’altro si innamori e si occupi di lui. All’inizio, pertanto, mostra un lato vulnerabile di sé, provando ad attivare il senso di accudimento nel partner. Raccontando spesso un’infanzia infelice, evoca nell’altro il desiderio di farlo felice a tutti i costi, cambiandosi, modificandosi per andare incontro alle sue aspettative, entrando così nel circuito della sfida. Il partner è convinto di riuscire a soddisfarlo e di poterlo cambiare. Fase 2 – Intromissione I due partner formano una coppia e le loro vite si incrociano a vari livelli: sentimentale, economico, sociale. Il soggetto con narcisismo patologico agisce per isolare l’altro dalla propria famiglia, dai suoi amici, dal lavoro. A livello individuale agisce facendolo sentire sempre più fragile attraverso l’uso della critica, che dapprima usa in modo sottile, poi sempre più pesante. Socialmente il narcisista è molto apprezzato, pertanto se il partner si lamenta con la sua famiglia o con le persone che ha come punto di riferimento, queste tenderanno a sminuire le sue osservazioni. Fase 3 – Distruzione dell’altro Il narcisismo patologico emerge con tutta la sua forza e il soggetto diventa più esigente, violento, geloso e distante. A questo punto della relazione, è già riuscito a far sentire l’altro una nullità, insicuro di sé, spesso privo di valore. Non è insolito che il narcisista utilizzi violenza verbale e/o fisica. A livello verbale alterna momenti di dolcezza a momenti di aggressività e sono proprio queste oscillazioni a rendere ancora più dipendente il partner, che si destabilizza e non sa più come comportarsi. Esita a perdonarlo e poi lo perdona pensando che cambierà. Attraverso i maltrattamenti (psicologici, emotivi e molto più raramente fisici) il partner si paralizza, perdendo così le proprie capacità. Cura del narcisismo patologico Il trattamento di questo disturbo è centrato sulla terapia cognitiva, che spesso richiede tempi prolungati e un grande impegno, soprattutto da parte del terapeuta. Questi deve costantemente automonitorarsi e monitorare la relazione e i vari cicli interpersonali che si possono attivare con il paziente narcisista. Il trattamento del disturbo narcisistico di personalità risulta spesso molto difficile, in quanto il paziente non è solitamente consapevole della propria problematica e dell’effetto che questa provoca sulle altre persone. Le tradizionali terapie antidepressive non hanno efficacia sul narcisismo patologico. Il disturbo può essere gestito con una terapia cognitivo-comportamentale a medio-lungo termine, ma necessita di specialisti che enfatizzino l’empatia e non contestino il perfezionismo dei propri pazienti, i sentimenti di privilegio e la grandiosità.
    4. Che dire, cercherò di essere il più possibile coinciso per rendervi bene l'idea di cosa sono, cosa possono offrirvi e cosa vi dovete aspettare, da questi narcisisti, che tutto sono tranne che esseri umani con una coscienza. Ti chiederai come faccio a parlarne e conoscerli, ne parlo perché ho vissuto proprio con una narcisista per ben 5 anni, una storia alternata da distanze e ritorno, ma andiamo al succo di questo post. Quanti di voi vivono storie d'amore sofferenti, dove arrivi ad aver paura di far vedere quello che sei, perché i narcisisti non accettano le tue sfumature, ma devi essere come lei ti vuole, per loro la parola amare è basata a quello che riesci a fare tu per lei o lui, e non insieme. I narcisisti cosa fanno? Ti fanno sentire sempre in colpa qualsiasi cosa farai, la colpa sarà sempre tua, e arriverai a percepire tutto come una sfida, per chi ha ragione, e sarai lì a sperare che il tuo pensiero venga percepito come logico, non accadrà mai, il narcisista non chiederà mai scusa, ne tantomeno cercherá di capirvi, ma vi farà passare per sbagliato, per non dire inutile, proprio perché il loro intento è quello di succhiarvi energia, fino al vostro annullamento mentale. Un altra cosa che i narcisisti mettono in atto sono i blocchi, a ogni lite, quasi certamente verrete bloccati, con indifferenza, ma non per cose gravi, perché se avete fatto qualcosa di grave, ci può stare un allontanamento, ma qui parliamo di litigi futili, cavolate che nemmeno i bimbi farebbero storie, un esempio? Mettiamo lei ti faccia ricordare una cosa che hai detto una settimana prima, e tu non la ricordi, lei arriverà ad accusarti di non meritarla, perché non la prendi in considerazione su quello che dice, e quindi inevitabilmente partirá la modalità da vittima, e senza batter occhio mentre la state convincendo che non è normale il suo atteggiamento, vi bloccherà, ma non per un giorno, ma per mesi, anche tre. Vi rendete conto la follia? Chi non conosce la parola narcisista, stará lì ad arrovellarsi le budella per capire, il perché si comporta così, il perché ti ha bloccato, cinque minuti dopo che stavate parlando di amore, di progetti e di cose belle, per poi bloccare e farvi sentire inutili. Lo fa semplicemente perché non ti ama, mettiti bene dentro quella testolina, che una persona che ti ama, farà di tutto per non starti lontano, a maggior ragione se il distacco è causato per stupidaggini, come quella che ti ho menzionato su, e non pensare che una volta che lei ti blocca stará lì sola o solo a non fare niente, piangendo e pensandoti😂, sai cosa fá? Se ne frega altamente di te, e senza farsi problemi la vedrai aggiungere uomini nei suoi profili virtuali, o pensare a tutt'altro, lei o lui sa che tu sei li ferito e freezato, e ci gongolerá su questo, perché sa che al 100% al suo ritorno tu ti metterai tutto alle spalle e la riprenderai, e sai bene che fará di nuovo il gioco del criceto, lo sai benissimo, ma l'unica cosa che vuoi è stare con lei/lui, proprio perché ti stai annullando. Quindi, che altro aspetti, davvero ti vuoi così male per stare con una persona che non ti ama, ma finge e anche male di amarti? Dove al prezzo della tua sottomissione di fa scopare e ti dà 5 minuti di amore finto al mese, svegliati tanto prima o poi finirá, queste storie non sono destinate a essere per sempre. Cerca di volerti bene e vai oltre questi personaggi.
    5. L'orgoglio è una brutta bestia, ma questo non vuol dire che non sia utile, d'altronde fa parte del nostro meccanismo di autodifesa, e ci protegge da chi vuole calpestarci. Le donne hanno sempre il bisogno di essere cercate e scoperte quindi se dopo una lite lei non si fa più viva, la cosa importante da fare è quella di tastare il terreno, perché alla fine quello che conta è, se lei ci tiene veramente a noi, ed è difficile scoprirlo, visto che viviamo in una società di narcisisti. I segnali Scopri se nel suo profilo Facebook, Instagram o altri ha qualcosa che parla di te. In genere quando intendo parlare di te, vuol dire che deve farlo non facendo la vittima o disprezzandoti con post di quanto fai schifo, devono riguardare la storia e devono trasparire segnali di nostalgia. Se lo fa significa che ancora ci tiene e magari aspetta un tuo ritorno. Controlla se sei bloccato su WhatsApp o su Facebook oppure su Instagram. Se non lo sei allora sei su una buona strada, in caso contrario allora hai davanti una persona, che mi dispiace dirlo, può fare a meno di te, e non è innamorata, ricordati di guardare sempre la realtà dei fatti che hai davanti, devi essere razionale, e non farti tante pippe, basa sempre una storia su quello che fa stare male te, se una cosa ti mancherebbe non farebbe di tutto per prendere le distanze e starti lontano. Quindi, se lei vuole una tua chiamata, deve farlo capire, chiaro? Se i segnali sono giusti contattatela e metti da parte l'orgoglio in questo caso, per ricominciare.
    6. Quando dico approcciare, intendo farti vedere interessante, cosa molto complicata visto che siete distanti e non potete vedervi, ma ricordati che per colpire una donna in chat ci sono delle regole da rispettare, e queste regole ti serviranno per farla cadere ai tuoi piedi. In rete nei social e in chat, ci sono molti utenti limitati, e questi utenti appena entrano in contatto con una donna, fanno l'errore di sbavare, o addirittura in certi casi pregare per un suo cenno di attenzione, ci sono tanti tipi di uomini in chat o nelle videochat, e il 90% di loro sbagliano approccio, ecco come si distinguono gli uomini in chat. Quello che fa l'amico In genere questo tipo di uomo si approccia come un amico, è sempre accondiscente e tende sempre a fare battute per farla ridere. Errore madornale, perché così facendo attirerete l'attenzione solo a livello amichevole, e lei si sentirà sicura della vostra presenza, e puo iniziare anche a prendervi in giro, quindi evitate sempre di fare i simpatici, un po' di serietà ci vuole sempre, e bisogna anche incazzarsi, se va contro le vostre idee. Il ragazzo aggressivo Se entri in una chat e sei aggressivo e permaloso, o aggredisci gli utenti che ci sono in lista con te, risulterai debole agli occhi di una ragazza, infatti rischierai anche di essere accantonato e risultare noioso e scontato, per emergere ci vuole un mix di tutto, ma soprattutto devi essere originale. Il ragazzo che vuole e chiede sempre sesso Se cercate una donna seria e soprattutto con del cervello, questa tattica è davvero pessima, una donna non vi calcolerà mai se mandate foto con peni fuori, o sbavate chiedendo foto di lei col seno fuori, o domande hard, del tipo che taglia hai? Quando è stata l'ultima volta che hai fatto sesso? Questo tipo di uomini vanno solo con donne che in prima persona sono volgari in chat, se accedete e vedete una donna con linguaggi o atteggiamenti spinti allora ci può stare, ma sono cmq una percentuale bassa, il meglio sta nella mente, e le donne vogliono la mente non il corpo su due piedi. Quindi se entri e vedi una donna non devi scoprire le carte, sbavando e sbandierando a tutti quando sei disperato e arrapato, perché perderai molti punti, un fiore vá coltivato e non strappato dal terreno. Quindi la regola base, se vuoi conquistare una donna seria e interessante è quella di essere interessante anche tu, non devi essere vuoto, devi partecipare e usufruire di tutti i mezzi che la community ti mette a disposizione, ad esempio inviare, video, foto, scrivere i tuoi pensieri, mettere una tua foto, questi passi vi fanno guadagnare molti punti, perché inizierete a fare vedere la vostra mente, e non la banalità di quelli che non fanno niente e pretendono, risulterebbe solo Nick appeso e morto. Quindi rispettate i consigli in alto, il vero trucco è proprio quello di essere distaccati, di farvi desiderare, di arrivare in un punto di non ritorno per lei, e questo si può ottenere solo se ti fai vedere sicuro e non in cerca di un rimorchio. Quello che vogliono, è il rispetto, la serietà e il mistero, devi stare dentro il tuo spazio e mai fuoriuscire, devi fare finta di stare in una casa trasparente, e fare le tue cose, mentre lei ti guarda e ti studia in quello che fai, e un bel giorno busserà alla tua porta per conoscerti meglio, ricordati che le donne sono curiose per natura, e vedendoti nei tuoi spazi si chiederà prima o poi cosa fai. Quando avrai stabilito un contatto duraturo, nel senso che ci chatterai spesso, e inizi a sentire una stabilità emotiva, allora puoi spingerti oltre, a piccoli passi arriverai in cima, fino anche ad arrivare a un incontro, e innamorarti. Spetta a te sentire cosa vuoi, se cerchi sesso facile avrai quel 10% di ragazze facili, insoddisfatte e sposate, e credimi non c'è niente di sensuale in questo, se invece cerchi ragazze normale in quel 90% metti in atto i trucchetti che ti ho suggerito. Alla prossima

    Ops! Adblock Rilevato 

    Disabilita il blocco della pubblicità per proseguire.

    In questo sito è assolutamente vietato navigare a scrocco e con programmi che bloccano le pubblicità che forniamo, ti ricordiamo che se vuoi una navigazione del tutto priva di pubblicità, puoi iscriverti al nostro abbonamento premium, per un costo davvero irrisorio di 5.00 al mese, questo perchè FaceChat vive di pubblicità ed è grazie ad essa che può rimanere online.

    Fatta questa piccola premessa metti FaceChat nella tua whitelist o disabilitare il software per il nostro portale.

    Se non sai come fare guarda il piccolo tutorial sotto:

     

    Adblock

    1. Clicca sull'icona di Adblock presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg

     

    2. Clicca sulla voce Non attivare sulle pagine di questo dominio.

    chrome-adblock-1.jpg

    3. Clicca sul pulsante Escludi nel riquadro che si apre.

    chrome-adblock-3.jpg

     

    4. In caso di problemi, clicca prima sull'icona di Adblock e poi sulla voce Opzioni. Clicca su PERSONALIZZA e poi su Mostra le pubblicità su una pagina web o dominio: digita facechat.it e fai clic su OK!.

    chrome-adblock-4.jpg

     

    ______________________________

     

    Adblock Plus

    1. Clicca sull'icona di Adblock Plus presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg

     

    2. Clicca sulla voce Attivato su questo sito.

    chrome-adblock-plus-2.jpg

     

    ______________________________

     

    Adblock Origin

    1. Clicca sull'icona di uBlock Origin presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg

     

    2. Clicca sul pulsante blu in cima al menu che si apre.

    chrome-ublock-2.jpg

     

    Adblock Pro

    1. Clicca sull'icona di Adblock Pro presente in alto a destra.

    chrome-adblock-pro-1.jpg

     

    2. Clicca sul pulsante blu in cima al menu che si apre.

    chrome-adblock-pro-2.jpg

     

    ______________________________

     

     

    Questi mini tutorial sono per i più famosi plugin adblock, ovviamente se il tuo plugin non rientra tra quelli citati in alto e non sai come fare cerca su san google come disabilitare il tuo.

    Clicca il pulsantino verde in basso se hai disabilitato il blocco.