Vai al contenuto
  • Vai al contenuto
  • Entra in chat

    Il Paradiso delle Signore, il set sarebbe abusivo: "Deve essere demolito"


    Natoduevolte
     Share

    Recommended Posts

    • Maschio (Etero)

    Nuova grana per Il Paradiso delle Signore. Il set della famosa soap opera di Rai Uno sarebbe stato allestito su un’area protetta. Una battaglia che va avanti da ormai due anni. Ora è arrivata la sentenza del Tar, il Tribunale amministrativo del Lazio. Come racconta Il Messaggero, il set della serie sarebbe stato allestito in una zona naturalistica, all’interno di Parco Veio. Questo ha portato il Comune di Roma e l’Ente Parco a far valere i propri diritti contro la società che produce la fiction con Alessandro Tersigni.

    In passato registi quali Federico Fellini, Pietro Germi e Mario Monicelli hanno girato proprio in quei centri i loro capolavori cinematografici. Gli stabilimenti sono immersi nel parco della riserva naturale e comprendono 60 ettari di bosco. Le costruzioni realizzate nel corso degli anni sono state progressivamente sanate e condonate.

    Ma da un sopralluogo effettuato dall’Ente Parco e dal Campidoglio è emerso che, invece, il set de Il Paradiso delle Signore sarebbe abusivo. Il motivo? Sarebbe situato all’interno del perimetro protetto e privo delle autorizzazioni necessarie. Giannandrea Pecorelli, produttore della serie con la sua casa di produzione Aurora Tv, ha specificato alla stampa di non saperne nulla e di aver ottenuto regolarmente tutti i permessi per costruire il set.

    Il Messaggero fa sapere che il primo ordine di demolizione risale al 9 aprile 2019 ed è stato emesso dall’Ente regionale Parco Naturale di Veio. Il secondo è del 25 giugno 2019 ed è stato firmato da Roma Capitale. Tutto è nato da un sopralluogo del gennaio 2019 con il quale l’Ente Parco ha accertato la presenza di opere abusive. Tutte realizzate senza titoli autorizzativi. E senza nulla-osta in una zona protetta, sulla quale vige il divieto di realizzazione di strutture non amovibili e non temporanee.

    La Videa, dal canto suo, ha sostenuto fin dall’inizio che c’è stato un errore di valutazione. I manufatti sarebbero regolari, visto che si tratta di opere di natura precaria e temporanea, utilizzate per le riprese della soap Il Paradiso delle Signore, con set successivamente smontabile.

    All’inizio dello scorso anno il Consiglio di Stato ha stabilito in sede cautelare che prima di effettuale la demolizione è preferibile attendere una sentenza definitiva. Gli impianti sono infatti impegnati nella produzione di un programma televisivo di rilevanza nazionale, con il concreto rischio di chiusura del centro di produzione, a danno di migliaia di famiglie.

    Nelle ultime settimane il Tar ha dato ragione all’Ente e al Comune di Roma. I giudici hanno ribadito che le opere contestate rappresentano un intervento, all’interno del Parco di Veio, di notevolissime dimensioni, da considerarsi unitario. Composto da opere tutte funzionalmente volte alla produzione di una serie televisiva in onda da anni e ormai giunta alla quinta stagione.

    Per i magistrati sarebbe venuta fuori dunque un’alterazione profonda e permanente della riserva naturale. Stando al loro parere era necessario ottenere il nulla-osta dell’Ente prima di procedere alla realizzazione del set. Dopo questa sentenza Videa ha deciso di preparare ricorso al Consiglio di Stato.

    Queste le parole del legale della società di produzione:

    “Non si tratta di manufatti stabili, ma smontabili.  Il set esisteva già e Videa si è limitata ad acquistarlo. Si trova oltretutto in una parte del Parco degradata, dove altri manufatti sono stati condonati. L’Ente dovrebbe provvedere ad una riperimetrizzazione del Parco. Faremo valere queste ragioni di fronte al Consiglio di Stato, che ha già sposato la nostra tesi nella fase cautelare”

    Per il momento, dunque, le riprese della quinta stagione de Il Paradiso delle Signore vanno avanti. L’ultimo ciak, come di consueto, è fissato al prossimo maggio (bagarre legali, permettendo).

    Link al commento
    Condividi su altri siti

     Share


    Ops! Adblock Rilevato 

    Disabilita il blocco della pubblicità per proseguire.

    In questo sito è assolutamente vietato navigare a scrocco e con programmi che bloccano le pubblicità che forniamo, ti ricordiamo che se vuoi una navigazione del tutto priva di pubblicità, puoi iscriverti al nostro abbonamento premium, per un costo davvero irrisorio di 5.00 al mese, questo perchè FaceChat vive di pubblicità ed è grazie ad essa che può rimanere online.

    Fatta questa piccola premessa metti FaceChat nella tua whitelist o disabilitare il software per il nostro portale.

    Se non sai come fare guarda il piccolo tutorial sotto:

     

    Adblock

    1. Clicca sull'icona di Adblock presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg.ea0b8c7603027c7158b4e8dd0c56a884.jpg

    2. Clicca sulla voce Non attivare sulle pagine di questo dominio.

    chrome-adblock-1.jpg.381036aff103b271443c70256f7296ce.jpg

    3. Clicca sul pulsante Escludi nel riquadro che si apre.

    chrome-adblock-3.jpg.4c72b9aae3abe401bc13e8b02fe8fa07.jpg

    4. In caso di problemi, clicca prima sull'icona di Adblock e poi sulla voce Opzioni. Clicca su PERSONALIZZA e poi su Mostra le pubblicità su una pagina web o dominio: digita facechat.it e fai clic su OK!.

    chrome-adblock-4.jpg.620389a907039143d9e84a09dab01575.jpg

    ______________________________

     

    Adblock Plus

    1. Clicca sull'icona di Adblock Plus presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg.242c6104286b8399bac2a44dd57a487e.jpg

    2. Clicca sulla voce Attivato su questo sito.

    chrome-adblock-plus-2.jpg.8e677ee078e1f5f4bd5b1c9f3a36f519.jpg

    ______________________________

     

    Adblock Origin

    1. Clicca sull'icona di uBlock Origin presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg.683e361e1341554dc0531b758169583a.jpg

    2. Clicca sul pulsante blu in cima al menu che si apre.

    chrome-ublock-2.jpg.6fc34db758398808d868e17613242ed5.jpg

    Adblock Pro

    1. Clicca sull'icona di Adblock Pro presente in alto a destra.

    chrome-adblock-pro-1.jpg.f5ccb4a40c16e685b28eb125890853d5.jpg

    2. Clicca sul pulsante blu in cima al menu che si apre 

    chrome-adblock-pro-2.jpg.ff614a8cfcf0dc25d638f937e7cb1660.jpg

    ______________________________

     

     

    Questi mini tutorial sono per i più famosi plugin adblock, ovviamente se il tuo plugin non rientra tra quelli citati in alto e non sai come fare cerca su san google come disabilitare il tuo.

    Clicca il pulsantino verde in basso se hai disabilitato il blocco.