Vai al contenuto
  • Vai al contenuto
  • Entra in chat

    Eros Ramazzotti: "Questo è stato un Natale un po' violento per tutti"


    Natoduevolte
     Share

    Recommended Posts

    • Maschio (Etero)

    Eros Ramazzotti, il Natale e il bilancio del 2020, un anno che non scorderà, così come non sarà dimenticato da tutti visto che per la prima volta la civiltà contemporanea ha dovuto fare i conti con una pandemia globale che ha stravolto usi e abitudini di vita quotidiana, oltre che a provocare migliaia e migliaia di lutti e dolori.

    Intervenuto ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, Eros ha definito il Natale di quest’anno come un periodo “un po’ violento per tutti per tutto quello che sta succedendo da febbraio a questa parte”. Contagi, situazioni ospedaliere critiche e morti: sono parole ormai entrate nel vocabolario collettivo e quotidiano, e che gettano ombre e preoccupazioni su un “futuro incerto”.

    “Però il Natale è soprattutto dei bambini, l’atmosfera deve comunque essere quella”, aggiunge il cantante di origini romane che sottolinea come i “grandi” non debbano mai perdere di vista i piccini perché si deve “pensare a loro” che sono il futuro. E il suo rapporto con le feste? Qual è? Eros confessa di non attenderle con “particolare ansia”, non lo faceva “neanche da bambino”. Però è convinto di una cosa: che quelle del 2020 devono essere festeggiate perché ci si lascia alle spalle un annus horribilis e quindi bisogna nutrire la speranza che “il 2021 in arrivo sia migliore”.

    Spazio poi all’infanzia, quando Ramazzotti era bambino e c’era poca possibilità di ricevere regali. “Non dimenticherò mai mio papà che mi regalava i soldatini di legno. Mi piaceva giocare a tombola, lo faccio ancora”, racconta, aggiungendo di essere un amante anche del gioco di carte del Mercante in fiera perché in quel caso “devi usare la testa, serve gente all’altezza per giocare”.

    Eros ricorda anche che, Natale 2020 a parte, ce ne sono stati altri “difficili” per lui, in particolare quelli degli anni ’70 “non erano Natali divertenti, anche se ero bambino”. “Qualche Natale è passato così, senza molta felicità” chiosa. Quindi traccia un bilancio a livello musicale dell’anno che sta passando. Per la sua situazione personale afferma di non lamentarsi visto che è riuscito a chiudere il tour mondiale il 10 marzo scorso, in Canada. Uno dei pochi cantanti che alla fine in qualche modo è riuscito a portare a termine un progetto.

    Il problema è per tutti quelli che lavorano dietro ai concerti, c’è tanta gente che ha molti problemi, non dobbiamo dimenticarcelo”, sottolinea, rimettendo all’attenzione una situazione critica, quella cioè che coinvolge dal punto di vista economico gran parte degli addetti ai lavori del settore musicale che si sono trovati con le mani in mano da un momento all’altro senza poter lavorare.

    Aspettative per il 2021? Ramazzotti spera, come tantissimi, che arrivi una cura (si prega che la campagna di vaccinazione di massa dia i frutti sperati nei prossimi mesi)contro questo virus bestiale”, perché la “gente ha paura anche di salutarti da lontano. Spero torni la possibilità di stare insieme, di abbracciarci”.

    Quindi l’auspicio che tale crisi sanitaria possa servire da insegnamento, a un cambio di vedute. Secondo l’artista oggi l’uomo sbaglia a sentirsi “invincibile”. Da qui l’augurio anche che si ricominci da una “vita nuova”, nel pieno rispetto verso gli altri e verso la natura, l’ambiente. “Va fatto un lavoro molto importante dentro ognuno di noi”, conclude.

    Link al commento
    Condividi su altri siti

     Share


    Ops! Adblock Rilevato 

    Disabilita il blocco della pubblicità per proseguire.

    In questo sito è assolutamente vietato navigare a scrocco e con programmi che bloccano le pubblicità che forniamo, ti ricordiamo che se vuoi una navigazione del tutto priva di pubblicità, puoi iscriverti al nostro abbonamento premium, per un costo davvero irrisorio di 5.00 al mese, questo perchè FaceChat vive di pubblicità ed è grazie ad essa che può rimanere online.

    Fatta questa piccola premessa metti FaceChat nella tua whitelist o disabilitare il software per il nostro portale.

    Se non sai come fare guarda il piccolo tutorial sotto:

     

    Adblock

    1. Clicca sull'icona di Adblock presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg.ea0b8c7603027c7158b4e8dd0c56a884.jpg

    2. Clicca sulla voce Non attivare sulle pagine di questo dominio.

    chrome-adblock-1.jpg.381036aff103b271443c70256f7296ce.jpg

    3. Clicca sul pulsante Escludi nel riquadro che si apre.

    chrome-adblock-3.jpg.4c72b9aae3abe401bc13e8b02fe8fa07.jpg

    4. In caso di problemi, clicca prima sull'icona di Adblock e poi sulla voce Opzioni. Clicca su PERSONALIZZA e poi su Mostra le pubblicità su una pagina web o dominio: digita facechat.it e fai clic su OK!.

    chrome-adblock-4.jpg.620389a907039143d9e84a09dab01575.jpg

    ______________________________

     

    Adblock Plus

    1. Clicca sull'icona di Adblock Plus presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg.242c6104286b8399bac2a44dd57a487e.jpg

    2. Clicca sulla voce Attivato su questo sito.

    chrome-adblock-plus-2.jpg.8e677ee078e1f5f4bd5b1c9f3a36f519.jpg

    ______________________________

     

    Adblock Origin

    1. Clicca sull'icona di uBlock Origin presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg.683e361e1341554dc0531b758169583a.jpg

    2. Clicca sul pulsante blu in cima al menu che si apre.

    chrome-ublock-2.jpg.6fc34db758398808d868e17613242ed5.jpg

    Adblock Pro

    1. Clicca sull'icona di Adblock Pro presente in alto a destra.

    chrome-adblock-pro-1.jpg.f5ccb4a40c16e685b28eb125890853d5.jpg

    2. Clicca sul pulsante blu in cima al menu che si apre 

    chrome-adblock-pro-2.jpg.ff614a8cfcf0dc25d638f937e7cb1660.jpg

    ______________________________

     

     

    Questi mini tutorial sono per i più famosi plugin adblock, ovviamente se il tuo plugin non rientra tra quelli citati in alto e non sai come fare cerca su san google come disabilitare il tuo.

    Clicca il pulsantino verde in basso se hai disabilitato il blocco.