Vai al contenuto
  • Vai al contenuto

    È morto Angelo Guglielmi. L'omaggio di Bernardini con bordata alla Rai


    uominiedonnewitty
     Share

    Recommended Posts

    • Maschio (Etero)

    Addio ad Angelo Guglielmi stato un uomo geniale, intellettuale e colto, in grado di coniugare il sapere con il gusto popolare. Si è spento a 93 anni, nel sonno, dopo aver firmato un pezzo di storia della Rai. Dal 1987 al 1994 è stato direttore di Rai Tre, trasformando il canale e in pochi anni portandolo dall’1% di share a oltre il 10%. Ha dato avvio a programmi che sono diventati delle colonne portanti del palinsesto del servizio pubblico televisivo italiano, lanciando conduttori e giornalisti talentuosi e apprezzati dal pubblico. In queste ore tanti volti noti Rai e non gli stanno rendendo omaggio. Tra questi c’è Massimo Bernardini, storico timoniere di Tv Talk. Il giornalista, nel ricordare il genio di Guglielmi, ha sferrato un attacco frontale alla Rai.

    “Angelo Guglielmi è stato un uomo geniale, un intellettuale senza alcuna spocchia, un uomo colto, coraggioso e strategico in un’azienda sempre più popolata di mediocri incauti attratti dalla servitù. Questo Paese gli deve molto; la Rai ancora di più. Orgoglioso di averlo conosciuto”. Così su Twitter Bernardini, che, senza fare nomi, con “Azienda sempre più popolata di mediocri incauti attratti dalla servitù”, ha i una bordata alla Rai. Nessun nome specifico, ma l’attacco è tutt’altro che velato. Non chiaro se il giornalista si sia rivolto a una parte di dirigenza o ad alcuni dipendenti e collaboratori. Oppure a entrambi. Quel che è sicuro è che la strigliata è risuonata forte e chiara nell’etere del web.

    La carriera folgorante di Angelo Guglielmi

    Dopo aver preso le redini della guida di Rai Tre da Giuseppe Rossini, fu in grado di dare una linea precisa e vincente al canale, che seppe unire tv pop e tv colta. Fu lui a introdurre il filone della TV-verità. Nacquero così programmi come Telefono giallo, Samarcanda, Linea rovente, Un giorno in pretura, La TV delle ragazze, Blob, Chi l’ha visto?, Mi manda Lubrano (poi divenuto Mi manda Raitre), Io confesso, Magazine 3, Avanzi, Ultimo minuto, Quelli che il calcio (passato nel 1998 su Rai 2), Tunnel e Storie maledette.

    Sotto la sua direzione trovarono spazio personaggi quali Corrado Augias, Michele Santoro, Donatella Raffai, Roberta Petrelluzzi, Serena Dandini, Fabio Fazio, Piero Chiambretti, Giuliano Ferrara, Daniele Luttazzi e Franca Leosini.

    Guglielmi, oltre che dirigente, fu un brillante critico letterario, saggista e giornalista. Nato ad Arona il 2 aprile 1929, si laureò nel 1951 in lettere all’Università di Bologna e nel 1954 superò il concorso per entrare alla Rai: dal 1976 al 1987 fu capostruttura di Rai 1. Approdò poi a Rai Tre, dimostrando tutte le sue doti e qualità dirigenziali e creative.

    Link al commento
    Condividi su altri siti

     Share


    Ops! Adblock Rilevato 

    Disabilita il blocco della pubblicità per proseguire.

    In questo sito è assolutamente vietato navigare a scrocco e con programmi che bloccano le pubblicità che forniamo, ti ricordiamo che se vuoi una navigazione del tutto priva di pubblicità, puoi iscriverti al nostro abbonamento premium, per un costo davvero irrisorio di 5.00 al mese, questo perchè FaceChat vive di pubblicità ed è grazie ad essa che può rimanere online.

    Fatta questa piccola premessa metti FaceChat nella tua whitelist o disabilitare il software per il nostro portale.

    Se non sai come fare guarda il piccolo tutorial sotto:

     

    Adblock

    1. Clicca sull'icona di Adblock presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg.ea0b8c7603027c7158b4e8dd0c56a884.jpg

    2. Clicca sulla voce Non attivare sulle pagine di questo dominio.

    chrome-adblock-1.jpg.381036aff103b271443c70256f7296ce.jpg

    3. Clicca sul pulsante Escludi nel riquadro che si apre.

    chrome-adblock-3.jpg.4c72b9aae3abe401bc13e8b02fe8fa07.jpg

    4. In caso di problemi, clicca prima sull'icona di Adblock e poi sulla voce Opzioni. Clicca su PERSONALIZZA e poi su Mostra le pubblicità su una pagina web o dominio: digita facechat.it e fai clic su OK!.

    chrome-adblock-4.jpg.620389a907039143d9e84a09dab01575.jpg

    ______________________________

     

    Adblock Plus

    1. Clicca sull'icona di Adblock Plus presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg.242c6104286b8399bac2a44dd57a487e.jpg

    2. Clicca sulla voce Attivato su questo sito.

    chrome-adblock-plus-2.jpg.8e677ee078e1f5f4bd5b1c9f3a36f519.jpg

    ______________________________

     

    Adblock Origin

    1. Clicca sull'icona di uBlock Origin presente in alto a destra.

    chrome-adblock-1.jpg.683e361e1341554dc0531b758169583a.jpg

    2. Clicca sul pulsante blu in cima al menu che si apre.

    chrome-ublock-2.jpg.6fc34db758398808d868e17613242ed5.jpg

    Adblock Pro

    1. Clicca sull'icona di Adblock Pro presente in alto a destra.

    chrome-adblock-pro-1.jpg.f5ccb4a40c16e685b28eb125890853d5.jpg

    2. Clicca sul pulsante blu in cima al menu che si apre 

    chrome-adblock-pro-2.jpg.ff614a8cfcf0dc25d638f937e7cb1660.jpg

    ______________________________

     

     

    Questi mini tutorial sono per i più famosi plugin adblock, ovviamente se il tuo plugin non rientra tra quelli citati in alto e non sai come fare cerca su san google come disabilitare il tuo.

    Clicca il pulsantino verde in basso se hai disabilitato il blocco.